Logo
 

Condizioni per l'esercizio di un'attività lucrativa in Svizzera da parte dei cittadini dei 10 nuovi Stati membri dell'UE, ad eccezione di Cipro e di Malta

Il Protocollo relativo all'estensione degli accordi bilaterali conclusi tra la Svizzera e l'Unione europea ai 10 nuovi Stati membri dell'UE è entrato in vigore il 1° aprile 2006. Tuttavia, per i cittadini di 8 dei 10 nuovi Stati membri si applicano ancora determinate restrizioni per quanto riguarda l'esercizio di un'attività lucrativa in Svizzera.

Se Lei intende esercitare un'attività dipendente in Svizzera

Deve trovare un datore di lavoro che abbia ricevuto l'autorizzazione di assumere un cittadino dei 10 nuovi Stati membri (eccezione per Cipro e Malta). Per ottenere tale autorizzazione il datore di lavoro svizzero dovrà dimostrare di non aver trovato sul mercato svizzero candidati (svizzeri o stranieri integrati nel mercato del lavoro svizzero) con il profilo richiesto. Il datore di lavoro deve rispettare le condizioni di lavoro e di salario vigenti nel suo settore e nel ramo professionale interessato. Le domande sottostanno a contingenti annuali, in particolare per quanto riguarda gli impieghi non qualificati del settore agricolo.

Come procedere?

In qualità di lavoratore dipendente, Lei non può intraprendere alcuna procedura per ottenere un permesso di soggiorno. Spetta infatti al datore di lavoro presentare una domanda per l'ottenimento di un permesso di soggiorno presso l'autorità cantonale competente (in genere, l'autorità preposta al mercato del lavoro). Il datore di lavoro può chiedere un permesso di soggiorno fino a 12 mesi oppure fino a 5 anni. Per poter assumere una persona, il datore di lavoro deve quindi adempiere le condizioni summenzionate. Il datore di lavoro può assumere un lavoratore per un impiego non qualificato di una durata inferiore a 4 mesi soltanto se i contingenti non sono esauriti. Lo stesso vale se intende occupare una persona per una durata superiore a 4 mesi. Per quanto riguarda l'entrata in Svizzera, è sufficiente disporre di un passaporto nazionale o di una carta d'identità validi.

Attenzione: i cittadini di Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Repubblica ceca o Ungheria necessitano, dal primo giorno di occupazione, di un permesso di soggiorno/lavoro, anche se sono assunti per una durata inferiore a tre mesi.


Procedura da seguire per lavorare come indipendente in Svizzera


I lavoratori indipendenti dei nuovi Stati membri dell'UE beneficiano dello stesso trattamento accordato ai membri originari. Quale lavoratore indipendente, Lei sottostà quindi a contingentamento soltanto fino al 31 maggio 2007.